Il mistero di Skartfhellen

Giallo comico in un atto testo e regia di Giorgio Putzolu con Rosa Maria Messina,
Giorgio Putzolu, Riccardo Colombini. Musiche originali di Giorgio Rizzi.

Un delirio grottesco. Un giallo tragicomico ricco di gags, nonsense, battute esilaranti. I personaggi si susseguono su una scena interrotta continuamente da pubblicità a loro volte assurde! Un’ora di scoppiettante comicità che non conosce limiti di spazio e di comunicazione. Piazze, teatri, auditorium, campi di calcio e palazzetti… perfino nei cimiteri! Gli attori sembrano fisicamente occupare qualsiasi spazio, conquistare qualsiasi pubblico, contagiare alla risata chiunque senza limiti di età, di nazionalità!

Grandi novità nella scuola di Montedisotto! Arrivano contemporaneamente una nuova Preside e il Professore Skartfhellen, insegnante di... matematica umanistica. Due novità insieme sono troppe anche per un paese moderno e vivace come Montedisotto. Figuarsi poi se, durante il discorso di insediamento, la Preside comunica che, data la situazione economicamente disgraziata della scuola, per recuperare fondi verrà introdotta la pubblicità durante le ore di lezione! Le proteste, in particolare del nuovo Professore, non smuovono la Preside e così la nuova giornata scolastica comincia! La vita della 2^ B viene stravolta. Non si riesce a finire una lezione né a risolvere gli strani problemi matematico-umanistici dati da Skartfhellen ai ragazzi, causa: gli spot pubblicitari. Quando si riesce a superare lo scoglio della pubblicità al povero Professore iniziano a scomparire pezzi del proprio corpo… sotto gli occhi stupefatti degli alunni! Gli vengono rubati dapprima i capelli, poi un braccio, gli stinchi… viene allora chiamata l’agenzia investigativa Sciamponi ma dei pezzi… nemmeno l’ombra. Il caso sembra veramente impossibile. La tragedia raggiunge l’apice quando al Professor Skartfhellen scompare addirittura la testa! Ma chi può essere il ladro tanto macabro e astuto? Come fa a compiere questi terribili furti? … Lo saprete dopo la pubblicità!